Sostegno alla genitorialità - Parent training

Il lavoro con i genitori
“permette loro di modificare e migliorare le loro competenze  genitoriali, al fine di  migliorare la relazione  genitore-bambino”

(Young, Amarasinghe, 2010)

Cosa è il Parent Training

I genitori che si trovano a gestire comportamenti problematici ed hanno bisogno di essere accompagnati nella lettura e comprensione della propria struttura familiare fatta di comportamenti, situazioni e interazioni ma anche di pensieri ed emozioni.
Il parent training è un intervento psicologico destinato ai genitori che desiderano migliorare le relazioni con i figli e affrontare efficacemente i problemi educativi (Benedetto L., 2005).
Come affermato in letteratura, il parent training rappresenta uno strumento che serve ai genitori per riflettere su com’è strutturato il loro ambiente familiare e, quindi, riuscire ad organizzarlo in modo più funzionale oltre a migliorare le relazioni con i propri figli affetti da difficoltà funzionali di vario tipo (Vio et coll., 1999).

 I benefici, inoltre, sembrano mantenersi nel tempo in quanto vengono favoriti cambiamenti nelle situazioni che si presentano naturalmente e con una certa frequenza nell’ambiente familiare e nelle attività di ogni giorno, portando i genitori a continuare ad adottare le nuove e più efficaci modalità educative apprese (Benedetto, L., 2011) Matson et al. (2009) evidenziano come, grazie al parent training di stampo comportamentale, aumenti nei genitori la percezione di competenza nell’interagire efficacemente con il proprio figlio e nel riconoscere gli interventi più efficaci.

Cosa posso ottenere da un percorso di Parent Training?

Acquisire consapevolezza e informazioni sul disturbo del proprio figlio.

Acquisire e sperimentare nuove strategie educative utili nella gestione quotidiana dei comportamenti problematici.

Confrontarsi e condividere con gli altri genitori.

Migliorare il senso di efficacia e di competenza genitoriale.

Migliorare le interazioni e la comunicazione tra i membri del nucleo familiare

A chi si rivolge?

Genitori con bambini / ragazzi con difficoltà o disturbi quali:
Disturbo d’Attenzione e iperattività
Disturbo oppositivo – provocatorio
Autismo

Disturbi d’ansia
Enuresi ed encopresi
Insufficienza mentale
Disturbi dell’apprendimento e del linguaggio

I percorsi possono essere effettuati in modalità individuale o di gruppo.

Informativa breve cookie
Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti. NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie:
Informativa estesa cookie
Informativa Privacy